Cuoio ricavato da Pelle conciata al vegetale

Per la realizzazione delle nostre borse in pelle artigianali abbiamo scelto di utilizzare solo Pelle Conciata al Vegetale proveniente dal Consorzio Toscano.

Il nostro cuoio viene ricavato esclusivamente da pelle conciata al vegetale tramite l’utilizzo di Tannini Naturali, procedimento molto più costoso della concia effettuata con cromo e piombo alcuni dei metalli pesanti nocivi che vengono utilizzati per conciare la pelle.

La Concia al Vegetale ha origine preistoriche e ha nel tempo protratto il suo massimo splendore in Toscana. Da generazioni i conciatori toscani tramando le antichissime tecniche artigianali di questa preziosa conciatura dei pellami, oggi questa antica procedura viene affiancata dalle più innovative tecnologie giungendo a livelli qualitativi ineguagliabili. La nostra conceria di fiducia, associata al Consorzio Toscano, erede di esperienza e conoscenza secolare, esegue tuttora con cura e passione l’antica procedura, la quale trasforma il pellame grezzo in nobile cuoio nell’assoluto rispetto per l’ambiente.

Il processo di concia al vegetale è basato esclusivamente su l’utilizzo di Tannini Vegetali derivanti dalla corteccia degli alberi, sull’avanguardia  delle nuove tecnologie e sulla lunga attesa…difatti occorrono circa 40 giorni per tramutare la pelle grezza in prezioso cuoio inimitabile.

Esistono tantissimi tipi di concia, ma la procedura più classica, tradizionale, distinguibile, l’unica capace di trasferire al cuoio caratteristiche distintive è la concia al vegetale, un procedimento naturale, rispettoso per l’ambiente che ci circonda, il solo all’altezza di trasferire a tale materiale funzionalità, avvenenza, stile, tradizione, adattabilità di utilizzo e unicità del risultato finale.

Il Tannino è il principio attivo che induce la trasformazione dell’epidermide animale in una materia omogenea e consistente che non teme il tempo e l’usura. Questo elemento è presente in moltissime specie di alberi e può essere più o meno concentrata sia sulla corteccia che sulle foglie, ma anche sui frutti e sulle radici. Sono questi preziosi tannini a regalare l’unicità alla pelle conciata rendendola immediatamente riconoscibile, particolare, basta annusare l’odore del cuoio per arrivare ad una situazione irripetibile, una situazione inconfondibile. Il profumo del cuoio ottenuto dalla concia al vegetale è in armonia con l’odore del corpo dando vita a questa sensazione irripetibile che lo esalta in mezzo a tutti gli altri materiali. Nella corrente produzione possono essere utilizzati sia tannini liquidi che in polvere, l’elemento più antico e maggiormente impiegato è l’estratto di castagno, di non minore rilevanza è il tannino derivato dal Quebracho, una pianta molto presente in Argentina, questo derivante in polvere viene estratto dalla corteccia ed assume un caratteristico colore rosso il quale regala alle pelli conciate con suddetto elemento una gradazione calda e lucente, rafforzando la consistenza garantisce una maggiore resistenza all’acqua e ai fenomeni atmosferici.

La pelle conciata al vegetale invecchia ma non teme l’usura, anzi proprio il tempo e e cambiamenti dovuti alla prolungata esposizione agli agenti atmosferici conferiscono agli accessori realizzati con questa nobile materia un carattere assolutamente personalizzato. L colorazione dei nostri pellami tende ad assumere con il tempo calde tonalità, accessori trasformandosi a seconda dell’impiego cui è destinato e personalizzandosi in maniera del tutto unica incondizionatamente non riproducibile.

Scegliere i nostri accessori significa essere in possesso di un oggetto rivelazione di uno stile di vita, di un equilibrio esclusivo ed incomparabile. Grazie all’impiego di questi pregiati materiali, nessun dettaglio è uguale ad un altro.
pelle conciata vegetale